Mi nutro di vita

Il mio motto di vita è liberamente tratto dal divertente romanzo di un caro amico, a cui devo il nom de plume di Viola.

vita2La scrittura è da sempre la mia grande passione e ne ho fatto anche la mia professione. Una scelta che un tempo ho considerato un vero privilegio ma di cui oggi, ahimè, ho quasi a pentirmi.

Di giornalismo purtroppo non si campa o si campa con enorme precarietà e difficoltà. Mentre ottenere un briciolo di attenzione da una casa editrice, o anche da un’agenzia letteraria, è più improbabile che fare al Superenalotto la vincita che ti cambia la vita. La dura verità è che rispondono soltanto quelli che vogliono vendere editing a pagamento, ovviamente senza garanzia di pubblicazione.

Ma la passione è sempre lì, per fortuna, e non c’è niente di più bello che poterla condividere in un “mondo ideale” dove, magari, non imperano le solite ineludibili “logiche” che dominano il mondo professionale e, in generale, questo nostro Paese così meraviglioso eppure così infame.

Ebbene, tuffandomi nella lettura di tanti blog interessanti, ho compreso che il segreto di un blog di successo è condividere quanto sappiamo fare meglio.

Io purtroppo non so cantare né ballare e altre qualità performative le pratico rigorosamente in privato 🙂

Non saprei mai fare un tutorial su trucco e parrucco, anche se trovo affascinanti i video sulle metamorfosi da make-up.

Adoro la buona cucina, e il suo potere consolatorio e compensativo, ma non così tanto da fare la masterchef e nemmeno riproporre le ricette di mia nonna.

Di sicuro non sarei capace di stare a provare outfits tutto il giorno – selfandomi in ogni dove e in ogni istante 🙂 – perché adoro la moda ma quel tanto che mi fa sentire bene con me stessa. Non fa per me la “schiavitù estetica” e nemmeno i must o i trends di qualunque genere, perché ho il brutto vizio di valutare e scegliere ogni cosa a modo mio.

Per lo più sbagliando, si intende 🙂 Ecco, magari qualche tutorial semi-serio potrei farlo su questo: la mia (s)fashion life ossia come non fare scelte azzeccate e andare avanti. Al momento credo che sia la mia vera specialità.

es TrainLa verità è che ho deciso che mi butto, in questa nuova avventura del mio blog, senza stare a pensarci su troppo.

Perché una cosa finalmente l’ho capita di me stessa: rifletto fino allo sfinimento, di ogni cosa valuto pro e contro, pondero e ripondero all’infinito, essenzialmente per paura di non essere all’altezza… e poi?

E poi va a finire che aspetto troppo, e intanto il treno passa e io resto a terra, oppure salgo sul vagone sbagliato. In questo sono davvero imbattibile.

Di solito, dopo un po’, me ne rendo conto e scendo giù, questo sì. Almeno non persevero nella direzione sbagliata. Ma sempre a terra mi ritrovo.

E’ a terra che sto adesso, sotto molti punti di vista. Però su quello che ha scritto nel suo libro il mio amico sono pienamente d’accordo: comunque sia, comunque vada, la vita va presa, usata, spesa… al limite sprecata.

E, aggiungo io, NARRATA!

vita

(Visited 128 times, 1 visits today)