MY LIFE/2 – Giornalismo, la mia tragicommedia!

Se la mia vita sentimentale è complicata come il cubo di Rubik, non è che la mia professione sia fonte di maggiori soddisfazioni, anzi. Avevo scelto di dedicarmi alla comunicazione per sfuggire alle frustrazioni del giornalismo, ma alle volte sono i fattori esterni (gli altri, le circostanze o entrambe le cose) a decidere per noi. E così negli ultimi mesi mi ritrovo di nuovo catapultata nella realtà da cui mi ero allontanata e, vi assicuro, non è una bella realtà.

Vi racconto qualche episodio emblematico. Parto dalla POLITICA, che anche a livello locale è (indigesto) pane quotidiano.

Read more